il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

DOMENICA: PORTATE IN TAVOLA IL “FALSOMAGRO”

da Maria Giovanna

 

 

 

 

 

 

Specialità siciliana, intrisa di storia, a partire dal nome ” falsomagro”…

Il nome falsomagro, da come si racconta, pare che derivi dal francese“farce”, ossia farcia, ripieno, trasformato dal dialetto siciliano in “farzu”, dando così vita al “farzumagru”, ovvero, carne magra farcita.

Profumo e sapore per un piatto gustoso che si presenta sotto mentite spoglie: un semplice arrosto, ma …sotto sotto, o meglio, dentro dentro è un piatto pieno di sorprese golosissime!

Abbiniamo, un avvolgente calice di vino rosso, come il Pinot nero, dal  mix inconfondibile di lampone, aneto e ciliegia !

Ingredienti:

gr. 600 di Fesa di vitello (fetta intera)

gr. 40 Uvetta

gr. 20 Pinoli

gr. 100 Pangrattato

gr. 30 Cipolla

3 Uova

gr. 100 Caciocavallo

gr. 50 Salame

1 bicchiere di Marsala all’uovo

Olio evo

Sale

Pepe

Procedimento:

Mettete a bagno l’uvetta in acqua tiepida per quindici minuti.

Pelate la cipolla, tritatela, appassitela in una padella con l’olio, unite l’uvetta scolata e strizzata e i pinoli, rosolate per qualche minuto, unite il pangrattato e continuate a rosolare, rimestando fino a quando risulterà dorato.

Portate ad ebollizione in un pentolino l’acqua, abbassate il fuoco, immergete le uova, cuocetele per otto minuti, sgocciolatele, raffreddatele in acqua corrente e sgusciatele.

Stendete la fetta di fesa di vitello su un piano da lavoro, appiattitela leggermente con un batticarne, disponete al centro il composto di uvetta, pinoli, pangrattato, caciocavallo ridotto a scaglie ed il salame tagliato a dadini, distribuite le uova intere una in fila all’altra, salate, pepate, avvolgete la carne su sé stessa, legatela con lo spago da cucina, confezionando il falsomagro, salate l’esterno e lasciate riposare per dieci minuti.

In una casseruola con l’olio rosolate il falsomagro, girandolo spesso, bagnate con il Marsala all’uovo e cuocete a fuoco basso per un’ora e quindici minuti continuando a girarlo di tanto in tanto. A cottura ultimata, togliete la casseruola dal fuoco e lasciate intiepidire il falsomagro.

Nel mentre sciogliete un cucchiaio di farina in un po’ di acqua calda, aggiungetela al sughetto nella casseruola, lasciate che la farina si rapprenda e spegnete il fuoco.

Eliminate lo spago, tagliate a fette il falsomagro, disponetelo nel piatto da portata e distribuite sulla carne la cremina ottenuta , accompagnate il piatto con delle verdure al vapore, condite con sale ed olio a crudo.

Il piatto è servito!!

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.