il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Terre d’aMare: migliaia di turisti

Luciano Focilli

L’assessore regionale al turismo, Giuseppe De Mita, entusiasta del successo dell’operazione

 

Sono circa trentamila i turisti che nei mesi di luglio ed agosto hanno utilizzato le tre linee Cilento-Capri-Salerno che rientravano nel progetto “Terre d’aMare”, servizio di trasportistica via mare e di promozione territoriale messo a punto per la prima volta in Campania dall’assessorato regionale al Turismo e ai Beni Culturali. Una offerta tesa al collegamento delle maggiori località della Campania con il Cilento, riportato così al centro delle dinamiche e della mobilità turistiche campane, e che ha voluto far dialogare la fascia costiera e le aree interne grazie agli itinerari culturali ideati a corredo.  “Al di là dei numeri che sono tra l’altro lusinghieri – dichiara l’assessore regionale al Turismo e Beni Culturali Giuseppe De Mitail valore del progetto Terre d’aMare risiede nel suo carattere sperimentale“Per la prima volta in Campania – sottolinea De Mita – si è immaginato un programma di promozione turistica che mettesse insieme il servizio di trasporti con le attività di valorizzazione territoriale attraverso un dialogo costante tra costa e aree interne in una delle zone emergenti del turismo campano, il Cilento. Da segnalare anche il costo contenuto dell’intera operazione. E’ su questo terreno che dovremo impegnarci ancora di più per il futuro. L’ organizzazione razionale e funzionale dei servizi di accoglienza rappresenta la vera priorità per dare vita ad un sistema turistico regionale competitivo e maturo.” Continuano, intanto, fino a domenica 18 settembre gli itinerari via terra, che completano il progetto Terre d’aMare, con percorsi studiati per far scoprire le bellezze del Cilento e che hanno registrato il tutto esaurito nei tour di luglio e agosto.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.