il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

San Pietro al Tanagro: la nuova storia

Dal feudalesimo all’emancipazzione, presentata l’opera di Nicola Spinelli

MicheleD’Alessio
San Pietro al Tanagro – Nella nuova location degli eventi estivi, della Rotonda di Piazza Enrico Quaranta di San Pietro al Tanagro, nell’ambito di “ San Pietro Eventi 2011” sabato 3 settembre davanti, ad un foltissimo pubblico, si è tenuta la presentazione del volume di Nicola Spinelli “San Pietro, dal feudalesimo all’emancipazione”. Un saggio che descrive il passato del paese di San Pietro al Tanagro dall’origine fino alla sua autonomia come comune (XVIII secolo) senza, però dimenticare gli eventi con qualche accenno di storia del periodo contemporaneo del piccolo centro valdianese, sia politica che civile e dei suoi personaggi illustri. Un libro curato nei minimi dettagli dal giovane autore Sanpietrese, frutto di una ricerca accurata e laboriosa. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale di san Pietro, a  chiusura  di “Eventi  Estivi a san Pietro al Tanagro 2011”,  che ha visto,  la presenza oltre che dell’autore Nicola Spinelli, anche dell’editore Generoso Conforti, dello storico Giuseppe Aromando, con la partecipazione straordinaria e piacevolissima del poeta-scrittore Elio Pecora , applaudito a più riprese dal numeroso pubblico presente nel corso del suo intervento, che ha definito l’opera “ Un documento  piacevole da leggere, scritto in un Italiano perfetto e senza errori, che riporta notizie e informazioni inedite sul paese, dove il lettore difficilmente si annoia..”. Il poeta e saggista, considerato dalla critica letteraria (nel 2001 ha vinto il Premio Dessì) uno dei maggiori poeti viventi Italiani, stuzzicato anche (come sa fare solo, un buon giornalista) dal moderatore Rocco COLOMBO direttore di Ondanews,  senza alcuna remore, ha svelato anche alcuni segreti per diventare poeti e scrittori uno di questi ha detto  “ Bisogna leggere molto…scrivendo quello che si sente dentro e si pensa…anche sbagliando”. A fare gli onori di casa il sindaco di San Pietro al Tanagro Domenico Quaranta e l’assessore alla cultura Antonio Pagliarulo. Al termine della manifestazione è stato consegnato a tutti i presenti il libro di  Nicola Spinelli e per chi non l’ha ricevuta, l’amministrazione si impegnerà a consegnare una copia a tutti i residenti. “Un grazie a tutti coloro i quali hanno contribuito alla riuscita della manifestazione -ha detto l’assessore Antonio Pagliarulo- ma soprattutto un grazie sentito a tutte le associazioni, persone fisiche e a quant’altri hanno contribuito a rendere speciale l’intera estate che si è consumata nel nostro territorio, con una serie di iniziative di largo respiro che hanno dato risalto alla nostra gastronomia, ai nostri prodotti e, in definitiva, all’intero nostro territorio di San Pietro al Tanagro”.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.