il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Intolleranze alimentari

Vivace, Vetrina delle Intolleranze Verso l’Alimentazione Corretta ed Equilibrata, presenta la sua quarta edizione, che si terrà dal 29 settembre al 2 ottobre presso il Parco dell’Irno (ex Salid).

 

Annalisa Corinaldesi

SalernoLunedì 26 settembre, a partire dalle ore 10.30, conferenza stampa nella Sala Giunta del Comune di Salerno. Parteciperanno: l’assessore comunale alla Cultura ed Università Ermanno Guerra, l’assessore provinciale all’Agricoltura Mario Miano, il commissario straordinario dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno Ilva Pizzorno, il presidente dell’Associazione LaborSalerno Maria Rosaria Scuoppo, la Camera di Commercio di Salerno ed il Giffoni Film Festival. Presenterà il giornalista Enzo Landolfi. Approfondimenti scientifici e testimonianze su intolleranza al glutine (celiachia), al lattosio e ad altri alimenti; si parlerà inoltre di corretta e sana alimentazione, di prevenzione del tumore e di obesità, all’interno del vasto programma scientifico – ECM e dei workshop. La IV edizione di Vivace, organizzata dall’Associazione LaborSalerno, vedrà la partecipazione attiva del Giffoni Film Festival, manifestazione con la quale da due anni ha stretto una collaborazione sinergica. Il direttore artistico del GFF Claudio Gubitosi, testimonial di Vivace, porterà testimonianze dirette del suo rapporto con le intolleranze alimentari vissute attraverso le esperienze delle centinaia di migliaia di giovani (giurati) ospitati in 40 anni di realizzazione del GFF, il primo festival del cinema per ragazzi. Dal 6 all’8 ottobre Vivace si sposterà a Roccadaspide, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, per un focus stabile sul tema delle intolleranze nell’ambito di Agrimed Montagna, manifestazione della Provincia di Salerno di valorizzazione dei prodotti tipici cilentani di qualità.  Anche quest’anno Vivace prevede un grande spazio espositivo riservato alla partecipazione di piccole e grandi aziende, nonché degli Enti che hanno sposato l’iniziativa, per fornire ai visitatori un confronto diretto con la realtà industriale, artigianale e commerciale del settore e per dare la possibilità agli addetti di farsi conoscere e di presentare le ultime novità del settore del turismo enogastronomico. Vivace garantisce la possibilità di attivare contatti per/tra tutte le aziende partecipanti, iniziative, appuntamenti, workshop, approfondimenti scientifici assicureranno, durante il corso della manifestazione, la presenza di esperti, operatori, acquirenti, amanti della buona tavola, tutti uniti dal desiderio di scoprire, conoscere e apprezzare un modo diverso di avvicinarsi al cibo. Ma Vivace non terminerà alla chiusura degli spazi espositivi perché, all’esterno, dalle ore 21, ci saranno spettacoli gratuiti nella suggestiva cornice creata dalla mostra del presepe artistico napoletano. Vivace è un avvenimento unico nel suo genere, che includerà momenti scientifici, culturali, informativi, formativi, espositivi e degustativi.

NOTE: Finalmente qualcosa di positivo e di seriamente scientifico per quanto attiene le varie “intolleranze alimentari” che colpiscono l’ 1,5% della popolazione di questo Paese. Almeno una persona su cento è afflitta perennemente da una qualche intolleranza alimentare. Il dato del Ministero, che ad una lettura superficiale può apparire riduttivo, è da considerare allarmante perché attiene la sfera dell’alimentazione che in Italia non dovrebbe proprio esistere. I personaggi chiamati alla sbarra sono di tutto rispetto, poi la figura del collega giornalista Enzo Landolfi farà il resto con la sua professionalità e le sue dirette conoscenze tecnico-scientifiche del problema. Era ora, potremo sicuramente conoscere qualcosa in più sulla benedetta (si fa per dire!!) celiachia.

 

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.