il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

LA FINESTRA E LO SPECCHIO di Paulo Coelho

di  Nilde Giaquinta
Un giovane molto ricco andò a trovare un rabbino e gli chiese un consiglio su come  orientare la vita. Questi lo condusse vicino alla finestra e gli  domandò: “Che cosa vedi attraverso i vetri?”. “Vedo uomini che vanno e  vengono, e un cieco che chiede l’elemosina per la strada”. Allora  il  rabbino gli mostrò un grande specchio e di nuovo lo interrogò: “Guarda in questo specchio e dimmi ora cosa vedi”. “Vedo me stesso”. “E non vedi più gli altri! Bada che la finestra e lo specchio sono fatti entrambi con la stessa materia prima, il vetro; ma poiché lo specchio è ottenuto grazie a un sottile strato di argento incollato al vetro, tu  lì non vedi altro che la tua persona. Devi paragonarti a queste due specie di vetro. Da povero, vedevi gli altri e ne avevi compassione.  Ricoperto d’argento –da ricco–, vedi solo te stesso. Varrai qualche cosa quando avrai il coraggio di strappare il rivestimento d’argento che ti tappa gli occhi, così potrai di nuovo vedere e amare gli altri”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.