il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Padula: furto in gioielleria

Antonio Citera

PADULA – Serranda scassinata e numerosi oggetti di valore trafugati dall’interno del locale. Ladri in azione nella notte scorsa nella gioielleria oro blu di Padula. Tutto si è svolto  nel corso della notte di giovedì, erano le 3.00 all’incirca, quando i soliti ignoti, usando una tecnica alquanto originale, ma abbastanza insolita, hanno fatto irruzione all’interno della gioielleria, i ladri, quattro persone, probabilmente di provenienza napoletana, hanno legato con una corda la saracinesca alla vettura che avevano precedentemente rubato, e con un colpo di acceleratore, hanno letteralmente scardinato l’ingresso del negozio. Entrati all’interno, si sono impossessati dei preziosi che erano esposti in vetrina, nel frattempo però, il sistema di allarme scattato in maniera tempestiva, ha allertato i carabinieri che subito sono giunti sul posto, costringendo i malviventi ad una fuga gambe levate. Pochi gli indizi che sono al vaglio degli inquirenti, ma da alcune indiscrezioni, si vocifera che gli stessi siano sulla retta via per individuare i criminali, usufruendo anche delle immagini a circuito chiuso che le telecamere della stessa gioielleria hanno registrato. Non ancora quantificato il valore del bottino, che secondo voci di corridoio si aggirerebbe intorno a poche migliaia di euro, per il tempestivo intervento dei carabinieri della Compagnia di Sala Consilina guidati dal Capitano Domenico Mastrogiacomo, che hanno messo in fuga i malviventi, riducendo al minimo il malloppo. Un’operazione da professionisti probabilmente in trasferta, che ha stupito e sconcertato l’intera cittadina di Padula, solitamente oasi di tranquillità, poco abituata ad avvenimenti di questo tipo. Un colpo da ricollegarsi in certi versi a quello che nel giugno scorso si consumò a Trinità, frazione di Sala Consilina, quando con le stesse dinamiche,e con gli stessi tempi d’azione, venne svaligiata un’altra rivendita di preziosi, nulla esclude che ad agire possano essere state le stesse persone. Continuano senza sosta i furti nel Vallo di Diano, che da settimane ormai tengono nel panico l’intero Comprensorio nel mirino di bande di ladri professionisti che stanno letteralmente terrorizzando i cittadini, abitazioni, negozi e quant’altro sono un continuo obiettivo , agiscono sempre di notte, agli stessi orari, colpendo nel sonno profondo le vittime dei loro furti. Tanta paura da parte dei cittadini che stanno seriamente valutando l’ipotesi di effettuare ronde notturne per coadiuvare l’azione permanente delle forze dell’ordine che da tempo sono impegnati in un meticoloso pattugliamento del territorio, specie nelle ore notturne. Carabinieri e Polizia, invitano i cittadini alla massima attenzione, e a segnalare al 112,o al 113, ogni movimento sospetto di persone insolite o di prima vista.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.