il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Università: unisa orienta

Da Francesco Colucci

FISCIANO – Al campus di Fisciano continuano le giornate di scoperta e orientamento per gli studenti delle scuole superiori, anche oggi in 1.300 provenienti da Potenza, Marsico Nuovo, Ariano Irpino, Contursi, Marigliano, Avellino, Cava de’ Tirreni, Salerno, Teggiano e Nola, per la XII edizione di UnisaOrienta, a cura del CAOT – Centro di Ateneo per l’Orientamento ed il Tutorato. 

A dare il benvenuto agli studenti e ai loro docenti accompagnatori è la prof.ssa Rosalba Normando, Delegata all’Orientamento, in compagnia degli ospiti della settima giornata della manifestazione.

Il primo ospite dell’incontro del giorno è stato ilprof. Mario Vento,Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informatica ed Elettronica e Matematica Applicata UNISA:  “Negli ultimi vent’anni il mondo è cambiato, esistono tanti nuovi mestieri. La nostra vita è cambiata e le occasioni di lavoro, ricerca ed innovazione si sono moltiplicate. Qui all’Università non studierete solo con i “libri”, quelli tradizionali che servono per l’acquisizione delle competenze. Per il settore di cui mi occupo, i vostri mentori saranno anche robot e droni in grado di muoversi a comando o di vedere, riconoscere e trovare cose. Oggi vi presento NAO, un piccolo robot capace di eseguire molti movimenti, di parlare, salutare e interagire con l’uomo. Studiate e sognate il vostro futuro. Nel settore dell’Ingegneria Informatica ed Elettronica, l’82% dei laureati trova lavoro in pochi mesi. Chi si impegnerà non avrà da temere”.

Renato Pagliara,Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale di Salerno, ha ricordato e testimoniato i suoi sacrifici da studente: “Difficile districarsi davanti ad una così ampia offerta formativa; per fortuna negli ultimi anni il rapporto scuola, università e orientamento è diventato più forte e fattivo. Orientare alla vita sociale e professionale è un compito primario della scuola che deve proseguire all’Università. Fate del vostro meglio e fatelo al meglio: questo il mio suggerimento. Fate largo ai vostri sogni e alle vostre passioni, ma soprattutto amate quello che fate. In questo campus, dove tutto è a portata di meno, sarà più agevole lavorare sul vostro futuro”.

Più che un intervento, quello dell’ospite Manlio Castagna,regista, scrittore e Vicedirettore del Giffoni Festival Film,è stato un vero e proprio show: “Mordete il polpaccio della vita, come diceva RolandBarthes; non siate come barche alla deriva, ma navigate, esplorate, vivete la vita del campus ogni giorno guidati dalle quattro “C”: Consapevolezza, Curiosità, Cazzimma e C…fortuna.  Fate capire cosa e quanto valete, guardate la realtà anche da diverse angolazioni, come suggerisce il prof. Keating nel film “L’attimo fuggente”. Questo campus, dove ho studiato e che mi rimane impresso nel cuore, è un posto meraviglioso dove stare. Qui ho vissuto cinque anni fantastici, indimenticabili. Mi auguro che lo siano anche per voi”.

Il prof. Virgilio D’Antonio, Presidente del Corso Didattico di Scienze della Comunicazione,ha sottolineato la varietà di docenze e di insegnamenti possibili all’Università di Salerno: “Siate curiosi: fatevi trasportare da quello che vi stimola e seguite sempre le vostre passioni. L’Università non è solo fare esami; l’esame è l’ultimo momento di un percorso. L’Università è formazione continua verso un’offerta di conoscenze ineguagliabili. Il nostro Dipartimento è diviso in tre settori: quello di indirizzo in scienze politiche; quello di sociologia; e quello che è un po’ il fiore all’occhiello -  ben riconosciuto dal Ministero – di scienze della comunicazione. Non  dobbiamo mai rinunciare a cambiare in meglio  la nostra società, a partire da noi stessi”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.