il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Baronissi: adeguato ai diversamente abili l’ATM della Banca Monte Pruno

 

Da Antonio Mastrandrea

BARONISSI – Si è tenuto stamane il taglio del nastro della postazione ATM della Banca Monte Pruno sita all’interno del Palazzo di Città di Baronissi.

Primo importante segnale della Banca Monte Pruno nel territorio della Valle dell’Irno.

L’obiettivo principale di tale intervento era quello di adeguare alle esigenze dei disabili la postazione ATM-Bancomat presente a Baronissi.

Infatti, grazie all’intervento della Banca Monte Pruno è stata installata una pedana elettronica dedicata alle persone diversamente abili che potranno utilizzarla per accedere all’ATM oppure per raggiungere la casa comunale.

Presenti all’inaugurazione, tra gli altri, il Sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante con diversi consiglieri comunali, il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese ed il Vice-Direttore Generale Cono Federico.

Oggi recuperiamo – ha dichiarato il Sindaco Gianfranco Valiante – il tempo perduto per ovviare ad un forte disagio che, per troppo tempo, ha interessato i cittadini diversamente abili. Ringrazio la Banca Monte Pruno per averci dimostrato, fin da subito, sensibilità e vicinanza per risolvere una situazione che ci preoccupava da ben 21 anni”.

“Quest’opera, già pianificata dalla ex CRA-BCC Fisciano – ha dichiarato il Direttore Generale Michele Albanese – rappresenta un segno di civiltà verso persone che meritano dignità, grazie anche all’attenzione dell’amministrazione comunale che, con forza, ha voluto realizzare, con il nostro contributo, questo adeguamento che servirà anche per permettere ai diversamente abili di raggiungere la casa comunale. È il nostro primo taglio di nastro nella Valle dell’Irno e siamo tutti particolarmente soddisfatti per quanto fatto e, soprattutto, per avere aiutato queste persone con disabilità a vivere meglio la loro quotidianità”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.