il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

FORTE LA CARNALE – lettera aperta al Governatore Vincenzo De Luca all’Assessore reg.turismo Corrado Matera al Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli

 

da Antonio Roscia

Illustrissimi,

appare davvero incredibile che si possa tenere chiuso un monumento storico di straordinaria bellezza come il forte La Carnale di Salerno, la cosiddetta Polveriera di Torrione.

La torre del XVI secolo affaccia direttamente sul mare, è caratterizzata da larghi spazi per attività artistiche e teatrali oltreche da una meravigliosa terrazza panoramica eppure la struttura appare sempre chiusa e non fruibile dai cittadini e dai turisti.

È per questo che chiediamo alle SS.LL. di adoperarsi con urgenza per un rilancio reale dello storico monumento posto al centro di Salerno peraltro in posizione strategica.

Le proposte di poli creativi o centri della dieta mediterranea, pur apprezzabili, appaiono aleatorie e comunque riduttive rispetto ad una autentica valorizzazione dello storico monumento.

Con un rilancio strutturale e finalistico della Carnale, si potrebbero organizzare sale museali, mostre d’arte, esposizioni d’epoca o percorsi guidati da affidare ad una delle tante associazioni culturali di Salerno oppure si potrebbero ospitare concerti di musica classica all’aperto specie nel periodo estivo.

Sollecitiamo dunque, per le rispettive competenze, una immediata piena apertura della Carnale, patrimonio di tutta Salerno, affinché possa divenire vero attrattore di storia, cultura e turismo.

 

Elena Criscuolo coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia – Salerno

 

Antonio Roscia dirigente provinciale di Fratelli d’Italia – Salerno

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.