il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

da FRancesco D’Antuono

Davvero incredibile come i programmi elettorali per le coalizioni politiche e per i candidati a sindaco possano ritenersi delle semplici formalità al punto da fare un vero e proprio copia incolla per allegarlo alla documentazione.  Fa ancora più scalpore quando un candidato che si presenta con lo slogan “Conferma l’onestà che conosci” non trova di meglio che copiare il 90 percento del programma elettorale presentato da lui stesso nelle elezioni del 2015 senza sostituire una parola. Tutto questo sta succedendo ad Angri dove il candidato a Sindaco Cosimo Ferraioli non ha fatto altro che riproporre lo stesso programma politico presentato nel 2015 non per grandi linee, ma riproponendo esattamente le stesse parole e addirittura rispettando la punteggiatura. Si tratta di un gesto gravissimo, quello di un amministrazione che in questi cinque anni non ha realizzato un solo punto di quelli che aveva preventivato e che anzi ripropone lo stesso programma e poi utilizza come slogan “conferma l’onestà che conosci”.

Se ci mettiamo a leggere a fine legislatura il programma elettorale di chi ha amministrato e osservare se alle promesse sono seguiti fatti nel caso del candidato Sindaco Ferraioli Cosimo ci sono state solo promesse a cui non ha fatto seguito nessun fatto
Per concludere una raccomandazione:conservare il programma elettorale di chi vince le ele

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.