il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Al via il nuovo Btp Futura a sostegno dell’Italia

da Filippo Ispirato
Partirà la settimana prossima il collocamento in asta del nuovo Btp Italia a sostegno dell’economia italiana e della ripresa post  Covid 19.
Si tratta di un titolo a 16 anni con cedole crescenti (un’obbligazione del tipo step up); i sottoscrittori incasseranno delle cedole semestrali fisse che aumenteranno ogni quattro anni.
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica che la serie dei tassi cedolari minimi garantiti della terza emissione del BTP Futura, che avrà luogo da lunedì 19 aprile a venerdì 23 aprile, salvo chiusura anticipata, è la seguente:
·0,75% dal 1° al 4° anno;
·1,20% dal 5° all’8° anno;
·1,65% dal 9° al 12° anno;
·2% dal 13° al 16° anno.
I tassi cedolari definitivi saranno annunciati alla chiusura del collocamento e non potranno comunque essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti di cui sopra. In particolare il tasso cedolare fissato per i primi 4 anni di vita del titolo resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti al rialzo solo i tassi cedolari relativi ai tre successivi quadrienni.
Inoltre al tasso minimo garantito verrà aggiunto, alla fine dell’ottavo e del sedicesimo anno di vita del Btp, un premio fedeltà per quei sottoscrittori che avranno mantenuto in portafoglio questo titolo, pari ad una percentuale di crescita del pil italiano nei prossimi anni.
Per i dettagli nello specifico sarà possibile consultare il sito del ministero o rivolgersi al proprio istituto bancario.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.