il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Elezioni 2021: Napoli, Sarno, Barone ed altri … contano di più le piazze ?

 

Aldo Bianchini

Il candidato sindaco avv. Michele Sarno in piazza Caduti Civili di Brescia il 6 set. 21

SALERNO – Fin da quando, ragazzino, seguo la politica la domanda è sempre la stessa: “Quanto contano le piazze stracolme di gente e i grandi oratori ai fini di una concreta vittoria elettorale ?”. La risposta non è facile; ubbidendo al sentimento di pancia si rimaneva impressionati di fronte alle folle oceaniche di un tempo che venivano letteralmente azzannate da “gradi comunicatori”; ma superata la prima impressione spesso rimaneva tra le mani un pugno di mosche.

Quando a Salerno calava il mitico Giorgio Almirante (M.S.I.) Piazza della Concordia si riempiva di gente fino all’inverosimile; ed era tutta gente che applaudiva fino alla stanchezza fisica, nessuno che contestava il leader del Movimento Sociale Italiano che veniva a parlare in una città fondamentalmente di destr come Salerno. Ma alla fine, a conti fatti, di quel consenso oceanico rimaneva ben poco e il MSI non ha mai vinto in Città.

Da tempo, ormai, le folle oceaniche sono un lontanissimo ricordo ed oggi nessuno si azzarda, ad esempio, di chiedere Piazza della Concordia per un discorso e ci si rifugia (dopo un lungo periodo di riunioni al coperto) nelle piccole piazze cittadine che è più facile riempire di gente.

La candidata prof.ssa Elisabetta Barone in Piazza Caduti Civili di Brescia il 9 set. 21

Oggi, sempre per fare un esempio arriva in città alle 16.30 arriva in Piazza Caduti Civili di Brescia arriva addirittura il ministro degli esterni Lugi Di Maio per un caffè con la barone e company; mentre sempre oggi pomeriggio alle ore 18 la candidata sindaco Simona Libera Scocozza presenta le liste “Attivisti per Salerno” e “Terra Libera”. Tempi addietro la visita di un ministro degli esteri avrebbe messo in subbuglio un’intera città; oggi, invece, c’è chi di diverte scrivendo sui social “Non lo sovrastare con la tua cultura … ricorda … Barone contro scugnizzo … non c’è partita”, come se fosse sufficiente una cavolata del genere per spostare gli equilibri politici già consolidati.

Piazza Caduti Civili di Brescia che negli ultimi giorni è stata scelta sia da Michele Sarno (sei liste – candidato sindaco del centro destra) che da Elisabetta Barone (sette liste – candidata sindaco dell’alleanza di sinistra contro Enzo Napoli); entrambi hanno riempito la piazza ? sicuramente si; ma quale valore possono avere poche centinaia di persone (vogliose di mettersi in mostra verso il candidato) con il responso delle urne. A mio modo di vedere le piazze non hanno e non avranno alcun peso sulla vittoria; ma i candidati invadono i social con foto scattate ad arte e con i soliti pochi commenti, nemmeno di tutti quelli che sono andati in piazza.

 

 

 

Il candidato arch. Enzo Napoli nel mediterranea Hotel l'11 set. 21

E allora ? Non lo so, ma ho l’impressione a pelle che ancora una volta ha ragione il sindaco Enzo Napoli che non si è lasciato condizionare dalle scelte di piazza e/o di pancia e ieri mattina (sabato 11 settembre) ha raccolto una folla oceanica (questa sì che era oceanica !!) dentro e fuori il Mediterranea Hotel per la presentazione di tre delle nove liste a suo sostegno (Progressisti per Salerno – Salerno per i giovani – Campania Libera).

La storia delle prossime settimane ci dirà sé prevarranno le piazze o rimarranno in testa le adunanze oceaniche deluchiane, o in estrema analisi se avrà ragione quell’impudente elettore autore del post sopra citato.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.