il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Microfinanza Campesina in Ecuador: un progetto di cooperazione estero con il supporto della Banca Monte Pruno

da Uff. Stampa
29 GENNAIO 2024

 

 

 

 

 

Con l’erogazione dell’ultimo finanziamento avvenuta, negli scorsi giorni, da parte della BCC Monte Pruno, si è concluso l’intervento finanziario in favore della Cooperazione Ecuadoriana, promosso dalla Federazione Banche di Comunità Credito Cooperativo Campania e Calabria, al quale hanno aderito 10 BCC.

L’intervento ha consentito di erogare a Banco Codesarrollo $ 1.500.000 che saranno utilizzati per finanziare le tante piccole attività e la cooperazione in Ecuador.

Dal 2002, in Ecuador, il Credito Cooperativo è partner di Codesarollo (Banco Desarollo de Los Pueblos) e FEPP (Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio) nella promozione dell’accesso al credito e del miglioramento delle condizioni di vita della popolazione locale, favorendo lo sviluppo nel Paese Andino.

Reciprocità, partecipazione, scambio di risorse, formazione, arricchimento culturale, sono le parole chiave che delineano il progetto Microfinanza Campesina in Ecuador, che hanno spinto anche la BCC Monte Pruno ad intervenire per completare l’intervento, raggiungendo l’obiettivo economico che si era prefissata la Federazione a livello locale.

Il progetto “Microfinanza Campesina in Ecuador” nasce, diversi anni fa, sulla base della collaborazione diretta tra Federcasse, Codesarrollo e Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio. Ruota attorno ad un modello di finanza circolare a beneficio di giovani e donne. In oltre 20 anni sono stati erogati più di 90 milioni di dollari dalle BCC e dalle società di sistema. Attraverso una finanza circolare, quindi, con queste somme si darà continuità all’erogazione di micro-finanziamenti a piccole realtà locali che creano, a loro volta, lavoro e ricchezza, dando opportunità in un territorio dove la povertà rappresenta una condizione di vita reale e concreta.

È stato un importante intervento, il primo realizzato dopo la costituzione dei Gruppi Bancari Cooperativi che ha consentito di realizzare quella ”mutualità esterna”  che rappresenta uno degli obiettivi di una Banca di Credito Cooperativo.

Con spirito di condivisione e collaborazione-hanno affermato i vertici della BCC Monte Pruno- abbiamo fatto rete e sistema per contribuire alla buona riuscita di questo progetto di cooperazione che punta a creare lavoro e ricchezza in un territorio davvero povero come l’Ecuador. Ringraziamo il Presidente della Federazione Manzo ed il suo Direttore Vildacci per l’impegno e la grande caparbietà di portare a compimento questo step non scontato e certamente molto più articolato in un’epoca diversa per il credito cooperativo in Italia. Non esistono confini, a nostro avviso, per tendere la mano a chi ha necessità, non distribuendo fondi a pioggia, ma trasferendo loro un modello di cooperazione che ha già riscosso successo e prodotto risultati entusiasmanti”.

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.