il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

SALERNO CONTAINER TERMINAL SpA (GRUPPO GALLOZZI)DEFINITO L’ACCORDO CON LA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE IGNAZIO MESSINA & C. SpA DI GENOVA

 

                                                 

Da Roberta Busatto

SALERNO – E’ ufficiale l’accordo tra Salerno Container Terminal SpA (Gruppo Gallozzi) e la società di navigazione Ignazio Messina, fondata a Genova nel 1921 e una delle più importanti famiglie armatoriali italiane. A partire dal prossimo mese di luglio, la Linea accentrerà nel porto di Salerno i propri servizi dal Sud Italia, con navi specializzate ro-ro containers, per i principali paesi del bacino del Mediterraneo, Africa Occidentale ed Orientale, Mar Rosso e Medio Oriente, Sud Africa e sub-Continente Indiano.  Con circa 150 approdi all’anno e un traffico containers stimato in 40.000 teus rappresenta una importantissima acquisizione per la struttura terminalistica del Gruppo Gallozzi e per l’intero scalo salernitano, che vede così ancora più ampliata e diversificata l’offerta di collegamenti verso i mercati internazionali per le aziende industriali e commerciali dell’area centro meridionale. E’ un risultato di straordinaria portata, particolarmente in una fase così difficile della nostra economia. Premia le capacità operative e commerciali della SCT e la reputazione di affidabilità e di eccellenza prestazionale del terminal containers e di tutto lo scalo salernitano. “Mi sembra giusto dedicare questo successo” ha commentato il presidente di Gallozzi Group Agostino Gallozzi “a tutti i nostri lavoratori e lavoratrici, assieme ai quali abbiamo lavorato, guardando sempre al futuro con determinazione e con ottimismo, anche nei momenti più complicati.  E va dedicato anche a tutte le componenti delle Istituzioni Portuali, Autorità Marittima, Autorità Portuale, Dogana, Finanza, Polizia di Stato per aver saputo accompagnare in modo altamente professionale la crescita dello scalo. A tutti i servizi portuali, Piloti, Ormeggiatori, Rimorchiatori, per il fondamentale contribuito alla affermazione del nostro porto spesso rendendo possibile ciò che talvolta poteva sembrare impossibile”. L’arrivo delle Linee Messina, consolida e rilancia ancora di più i risultati positivi già registrati nel primo quadrimestre del 2013, con una crescita del 15,5% dei traffici di Salerno Container Terminal. Non è azzardato ora prevedere che il 2013 possa a regime segnare un più 20%-25% rispetto allo scorso anno. Ancora una volta determinante è stato l’approfondimento dei fondali, portato a terminal dalla Autorità Portuale a fine 2012. Rimosso questo vincolo, il Porto di Salerno ha ripreso a crescere, dimostrando che gli interventi infrastrutturali possono essere un vero e proprio motore di sviluppo economico ed occupazionale

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.