il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

L’ACCORATO APPELLO DEL GOVERNATORE DELLA REGIONE CAMPANIA VINCENZO DE LUCA :’’ Al Sud arriva solo ora l’onda forte del contagio. ’’

Dr. PIETRO CUSATI

dr. Pietro Cusati (giurista - giornalista)

NAPOLI – 02/04/2020 – È necessario richiamare ogni cittadino a comportamenti responsabili, per tutelare seriamente la salute dei nostri cari e lavorare senza elementi  di confusione,ma è necessario, evidentemente un controllo più capillare e anche una attività repressiva, le Forze dell’Ordine sono tenute a far rispettare le nostre ordinanze, pena comportamenti omissivi o elusivi dell’ordine dell’autorità sanitaria. Le ordinanze hanno valore di norma obbligatoria. Non oso neanche immaginare quello che succederebbe in queste condizioni, nel fine settimana di Pasqua. Giungono segnalazioni sempre più frequenti di attività commerciali esercitate in violazione delle ordinanze regionali vigenti. Si raccomandano pertanto controlli rigorosi anche da parte delle Polizie Municipali, in relazione, soprattutto in questo periodo, alla produzione e consegna domiciliare di prodotti dolciari, senza peraltro il rispetto delle norme igienico sanitarie in una attività già vietata da ordinanza nazionale.A tale scopo ho formalizzato la richiesta di rafforzamento della presenza di Forze Armate in Campania, a supporto dell’attività di controllo già in essere. È stato chiesto pertanto l’invio urgente di altre 300 unità di appartenenti alle Forze Armate’’.L’accorato appello del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, al Governo nazionale, perché confermi in maniera chiara e forte l’obbligo per tutti di rimanere a casa e ai cittadini Campani, perché rispettino rigorosamente l’ordinanza regionale che vieta le uscite, salvo che per l’acquisto di beni alimentari o di medicinali, sarebbe un delitto vanificare i sacrifici fatti in queste settimane abbandonandosi ora a comportamenti irresponsabili.  Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto subito  un doveroso chiarimento :’’ Non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive che abbiamo disposto. Non siamo nella condizione di poter alleviare i disagi e di risparmiare i sacrifici a cui si è sottoposti.”  Non solo ma ha emanato il DPCM del 1 aprile 2020,con effetto dal 4 aprile 2020, che proroga le disposizioni precedenti, fino al 13 aprile 2020,aggiungendo ulteriori restrizioni .Il decreto  sospende  gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina,in luoghi pubblici o privati e le sedute di allenamento degli atleti,professionisti e non professionisti,all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo. Non va dimenticato che soltanto l’11 marzo 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità ha valutata l’epidemia da covid-19 come ‘’PANDEMIA’’, in considerazione dei livelli di diffusività e gravità raggiunti a livello globale. Infine,2 aprile,giornata mondiale dell’autismo il Presidente della Regione Campania ha indirizzato
un pensiero a tutte le famiglie in cui sono presenti persone autistiche:’’ Abbiamo lavorato in questi mesi per cercare di mettere in piedi una organizzazione capillare sulla base di protocolli omogenei per tutta la Regione. Questo impegno continuerà. Intanto stiamo valutando proprio in queste ore un sostegno diretto e significativo proprio per queste famiglie’’.  Vittime due volte !Già ogni giorno affrontano ostacoli, in questo periodo di emergenza Covid-19 le persone e le famiglie accusano lo stress dovuto all’applicazione delle misure di contenimento e all’eventuale isolamento domiciliare o ospedalizzazione in caso di contagio.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.