il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

ALTA VELOCITA’: Corrado Matera insiste e incontra l’assessore al turismo della Campania

La redazione

Il consigliere regionale avv. Corrado Matera durante il sopralluogo a Camerota con l'assessore al turismo della Campania prof. Felice Casucci

SALERNO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo una dichiarazione stampa dell’avv. on. Corrado Matera (consigliere regionale della Campania) in merito alla futura linea ferroviaria ad alta velocità che nei piani delle ferrovie dovrebbe transitare per il Vallo di Diano:

 

Dallo studio di fattibilità di RFI relativo all’Alta Velocità sono state ipotizzate alcune nuove fermate che partendo dal nord sono: Salerno, Atena Lucana/Sala Consilina, Praia, Cosenza e Lamezia.

Nell’ambito dell’incontro organizzato stamattina a Camerota ed incentrato sulla programmazione condivisa della stagione turistica, ho chiesto all’assessore al turismo della regione Campania prof. Felice Casucci, di farsi promotore anche per il sud della provincia di Salerno della campagna vaccinale alla pari delle altre destinazioni turistiche già individuate, al fine di rendere sicuri i territori interessati. La discussione ha affrontato anche il tema dell’Alta Velocità.

Ho ricordato agli amici del Cilento che l’AV dal 2016 si è fermata nel Cilento su mia proposta nella qualità di assessore al turismo. La mia vicinanza al Cilento si dimostra quindi con i fatti. Oggi, avendo RFI scelto, a seguito di una propria analisi, che la linea dell’Alta Velocità debba attraversare il Vallo di Diano, ritengo sia giusto unirsi tutti per ottenere una fermata nel Vallo di Diano, lavorando insieme, nel contempo, affinché anche nel Cilento sia potenziato il servizio, collegandolo con le grandi stazioni e innovando le stazioni cilentane. E’ solo da questa sinergia che possiamo aspettarci buoni risultati:

La lotta tra territori non favorisce nessuno ( vedi Asl Sa 3 e altro), ma porterà soltanto ad un risultato: o che il treno passerà velocemente e saranno favorite altre regioni ovvero che sarà posticipato l’intervento con il rischio che non si realizzerà nulla per lo sviluppo del sud della Provincia.

Il mitico "Freccia Rossa", il treno dei sogni di tanti territori del mezzogiorno e del sud Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

NOTA: Un comunicato, questo dell’avv. Matera, che alla luce di un’attenta lettura appare sensibilmente diverso da tutti quelli che lo hanno preceduto nelle passate settimane di intensa movimentazione di politica e parti sociali, che hanno determinato una rocambolesca confusione di ruoli e di attese mettendo decisamente il Cilento contro il Vallo di Diano e viceversa.

L’avv. Matera, con questo comunicato, è riuscito innanzitutto a calmare i bollenti spiriti opposti, a far capire a tutti che soltanto l’unione darà la forza necessaria alla risoluzione del grosso problema, ed infine a chiarire che il Cilento (qualora venisse definitivamente scelto il Vallo di Diano come territorio di passaggio dell’alta velocità) non rimarrà fuori dal discorso di ammodernamento e di riammagliamento delle strade e delle stazioni ferroviarie.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.