il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Presentata all’Unisa la case history del “Focus Socio-Economico su Battipaglia” La Fondazione Cassa Rurale Battipaglia attiverà una Borsa di Studio per gli studenti.

da Antonio Abate

 

 

 

 

 

 

 

Si è svolto, presso l’aula “Nicola Cilento” dell’UNISA, l’incontro dal titolo “La case history del Focus-Socio Economico sulla città di Battipaglia – Un’esperienza di analisi e del racconto del territorio”.

Nel corso dell’evento, organizzato dal CELPE (Centro Interdipartimentale di Economia del Lavoro e Politica Economica dell’Unisa), è stato illustrato il progetto Focus Socio Economico, l’indagine scientifica sul tessuto produttivo di Battipaglia e della Piana del Sele, promossa da Fondazione Cassa Rurale Battipaglia e Banca Campania Centro e realizzata da Fondazione Saccone, con l’obiettivo di fornire una fotografia dello scenario socio-economico attuale post pandemia.

Hanno partecipato come relatori, moderati dal giornalista Giuseppe Alviggi, il presidente di Banca Campania Centro Camillo Catarozzo, il presidente della Fondazione Cassa Rurale Battipaglia Federico Del Grosso, Rosa Maria Caprino, consigliera della Fondazione, e il presidente di Fondazione Saccone Giorgio Scala.

Nel corso del convegno, che ha registrato la partecipazione di oltre 100 studenti (alcuni presenti in aula, altri collegati da remoto), hanno analizzato e commentato il Focus il professore Salvatore Farace del CELPE e la professoressa Maria Prosperina Vitale, docente di Statistica sociale del Dipartimento di Studi Politici e sociali (diSPS).

 

 

“Una giornata di condivisione dei risultati della ricerca – ha detto Farace – I quesiti, le curiosità e le domande poste dagli studenti sul lavoro svolto sono state per noi uno stimolo importante. Il Focus fornisce un contributo importante non solo teorico ma anche in termini di dati empirici, vita delle persone e degli imprenditori, come abbiamo potuto apprezzare anche nel docufilm”.

Il presidente di Banca Campania Centro Camillo Catarozzo si è detto “profondamente felice dell’iniziativa, perché il mondo accademico e gli studenti dell’ateneo si sono interessati a questa indagine originariamente concepita per spirito economico e ascolto del territorio”.

“I giovani non sono il futuro, sono il presente – ha sottolineato Catarozzo – Progetti di questo tipo rappresentano una grande opportunità per tutto il territorio, per comprendere meglio l’attuale scenario socio economico e intervenire per migliorarlo.”

Il presidente di Fondazione Cassa Rurale Federico Del Grosso ha affermato che “visto il successo del focus, che è diventato un caso di studio all’interno dell’UNISA, mi fa piacere annunciare da parte di Fondazione Cassa Rurale l’attivazione, insieme al professor Farace, di una Borsa di Studio rivolta a giovani laureati e laureandi, con tesi su argomenti di Statistica, Sociologia ed Economia”.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.