il Quotidiano di Salerno

direttore: Aldo Bianchini

Pro Sud: un’associazione di professionisti per rilanciare lo sviluppo del Mezzogiorno

da Remo Ferrara

 

Pro Sud, un’associazione di professionisti, progettisti, tecnici, pronta a supportare imprese ed istituzioni nella individuazione di opportunità di investimento ma anche nel gestirne tutta la fase di concreta progettazione per l’accesso ai fondi, con un servizio integrato a 360° che risponda all’esigenza del cliente e dove l’idea del cliente, la sua storia e gli obiettivi diventano progetto .

“Pro Sud è un’associazione che ha lo scopo di promuovere e creare sinergie tra professionisti di diversa estrazione e natura – spiega la presidente, Rosaria Vicidomini – In particolare, l’obiettivo è quello di rilanciare lo sviluppo economico e culturale, oltre che sociale, del Sud. Vogliamo portare avanti innanzitutto iniziative al femminile, e non è un caso che il nostro direttivo sia formato prevalentemente da donne.

“Vogliamo concorrere concretamente allo sviluppo del territorio – commenta ancora la presidente di Pro Sud – proponendoci ad imprese ed istituzioni offrendo un supporto in tutte quelle attività istruttorie, per l’accesso alle risorse e ai finanziamenti disponibili, spesso estremamente complesse. Un impegno che tocca anche la formazione e l’informazione. Forniamo a professionisti, tecnici e collaboratori servizi di qualificazione, perfezionamento e aggiornamento e, nel contempo, informiamo enti e soggetti potenzialmente beneficiari delle opportunità esistenti, affinché le intercettino e promuovano l’iter di accesso alle risorse”.

L’Associazione intende così ovviare e sopperire alla cronica carenza di risorse umane all’interno delle piante organiche: “La demotivazione di tante istituzioni – commenta ancora la presidente – e la non partecipazione a bandi, sono dovute proprio alla mancanza di figure professionali in grado di seguire i vari progetti, purtroppo burocraticamente sempre più complessi. Affidarsi ad un soggetto qualificato è quindi fondamentale per portare avanti un’iniziativa che coinvolga, eventualmente, anche privati. Pro Sud intende svolgere anche questo ruolo propositivo ed aggregante”.

Un primo contatto è stato avviato con le amministrazioni locali per offrire un supporto relativamente ai bandi che riguardano la comunità energetica, la valorizzazione economica e sociale dei beni confiscati alle mafie e la realizzazione di asili nido.

“Pro Sud è in grado di supportare tutto il ciclo di progettazione – aggiunge la vicepresidente di Pro Sud, Melania Picariello –dalla definizione degli obiettivi e delle finalità progettuali, all’analisi dei costi-benefici, fino alla presentazione e alla concreta realizzazione del progetto. Pro Sud intende “fare rete” ed offrire il massimo supporto possibile, anche in termini di efficacia dell’azione”.

“Pro Sud punterà in particolare alla valorizzazione della risorsa-donna e del suo fondamentale valore anche nel sistema economico e produttivo ed in qualsiasi strategia di sviluppo economico e produttivo. Il 60% dei laureati nel 2020 è rappresentato da donne, che mostrano migliori performance in termini di regolarità e voto finale. Durante gli studi, partecipano di più alle esperienze di tirocini, lavoro e studio all’estero. Risorse che si disperdono in parte durante il passaggio nel mondo del lavoro, in cui solo il 37% viene poi integrato, spesso con contratti precari e disparità salariali”.

 

Il Direttivo di Pro Sud è formato, oltre che dalla Presidente, Rosaria Vicidomini e dalla vicepresidente Melania Picariello, anche da Elena Buonavolontà, segretaria, da Carmine Langone, tesoriere e da Monica Inserra.

L’Associazione si avvale del supporto di un Comitato Tecnico e Scientifico, composto dai professori Raffaele SibilioSergio Beraldo, l’avvocato Antonio Lo Sacco e il dottore Michele De Sio.

 

 

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.